Il Maritime riparte dalla sfida contro F. Eboli. Polido: “Gara durissima, ma in casa nostra aria positiva”

AUGUSTA, 4 GENNAIO 2019): Passato, presente e futuro prossimo. Coach Polido presenta la sfida contro Feldi Eboli, riavvolgendo il nastro delle ultime gare giocate e tracciando il percorso che il Maritime dovrà imboccare da qui alla fine della stagione. Prima e obbligata tappa, l’analisi a freddo delle sconfitte contro Acqua&Sapone e Rieti. “Sono state due partite completamente diverse e molto particolari. Sfide arrivate in un momento difficile: fra cessioni e infortuni eravamo veramente contati. Non abbiamo fatto il nostro gioco e non abbiamo provato ad imporre la nostra identità, ma abbiamo cercato di gestire le gare nel migliore dei modi. Contro l’Acqua&Sapone non siamo riusciti a farlo, contro il Rieti sì e siamo rimasti in partita sino alla fine”.

Poi la lunga pausa durante la quale il Maritime non ha mai staccato la spina. “Durante la sosta alcuni dei giocatori acciaccati hanno recuperato la condizione migliore, anche se Xuxa Zanchetta non è ancora a disposizione ed è arrivato Nora che darà una mano alla squadra. Nelle ultime due settimane c’è stata un’aria positiva, ripartiamo da questa atmosfera…”. L’attenzione passa alla gara di domani, con il Maritime che punta dritto ai tre punti con la consapevolezza che non sarà un pomeriggio in discesa.

“Contro il Feldi Eboli sarà una gara durissima, come le ultime due. È una squadra che a mio parere gioca ancora meglio del Rieti ed in certi momenti gioca anche col pivot, Fornari, che ha tanta qualità, in ogni caso si tratta di una formazione ben allenata. Noi però vogliamo far vedere che la gara contro il Rieti è stata semplicemente una giornata storta, cercando la vittoria”. Polido prosegue e traccia anche un obiettivo a lungo termine: “Dobbiamo pensare ad una partita alla volta e aggiungere qualità alla nostra identità, e questo ci consentirà di arrivare ai Playoff preparati”. Iniziando da domani…